Festival dell'Oriente - Torino 27/3/2015

Moderatore: Kuriero67

Manuel
Amministratore
Messaggi: 14
Iscritto il: 15/11/2014, 9:45

Festival dell'Oriente - Torino 27/3/2015

Messaggioda Manuel » 08/04/2015, 16:57

Già da molto tempo vedevo in giro cartelloni pubblicitari legati al Festival dell'Oriente, il problema erano i giorni, venerdì, sabato e domenica. Si perchè lavorando in pizzeria quelli sono i giorni più pieni in assoluto. Il primo weekend me lo perdo, ma al secondo ci vado eccome, di venerdì. Mi alzo presto rispetto al solito e parto verso il Lingotto. Una volta lì, chiedo informazioni e mi dicono che è all'Oval e riscontro una mancanza di segnaletica adatta.
L'ingresso costa 10€, si può fare.
Appena entro mi accomodo al palco 1, dove c'era lo spettacolo di calligrafia, spettacolo!
Dopo che l'artista finisce, il presentatore dice che nel pubblico qualcuno verrà estratto per vincer la poesia. Non ci penso su 2 volte, alzo la mano, lui mi guarda dicendo "non ho ancora fatto la domanda e tu vuoi darmi la risposta?" "你好, è CIAO in cinese". "Quindi tu credi che la risposta sia 你好 e dunque la domanda fosse 'come si dice ciao in cinese?'" "SI!" "E allora vieni a ritirare il premio!". Mi alzo felice come una pasqua e vado vicino al palco, mi chiede il nome, gli dico che sto studiando cinese e mostro il mio tatuaggio con caratteri cinesi al presentatore e all'autrice, la quale chiede che fosse e le spiego che dovevan esser iniziali dei miei genitori (mio fratello si fece tale tatuaggio anni prima che iniziassi a studiarlo e per aver la stessa idea, finì col farlo sbagliato). Avevo la possibilità di pronunciare il mio progetto ma ero troppo contento per pensarci.
Si passa a far un giro in tutto l'Oval, iniziando dalla parte che mi interessava di meno, ossia indiana, araba, turca e tibetana, solo occhiate senza manco foto, se non raramente. Mi fermo poi nell'area culturale giapponese, affianco del ristorante, dove ci son viaggi e angolo dove richiedere il nome in giapponese; di fronte regnava la mostra di katane, artigianato giapponese e uno stand dove si vendevano kimono ed altre vesti. C'era una mostra di bonsai alla quale scatto qualche foto ed ero incuriosito dallo stand successivo, con prodotti importati da Cina e Giappone, ma non vi ho comprato nulla (avevo poco budget con me), al contrario dei banchi dove c'erano tè ed infusi, te al cioccolato e cocco ed elisir di lunga vita (non ho chiesto cosa ci fosse dentro, ma aveva un buon odore). Nel mezzo c'eran artigiani indiani, l'area thailandese e poi quelli cinesi. Tra loro e quelli giapponesi, ho passato più tempo in assoluto, mi son fatto fare anche due scritte, una della quale del sito, in caratteri tradizionali, parlando con i ragazzi dello stand. Sono anche stato fermato da una signora che mi ha riconosciuto per vedere la poesia vinta al mattino e a lei ho dato il link del sito, dato che voleva imparare il cinese ;)
Dopo molte ore di passeggiata e non aver pranzato, mi son visto un giovane maestro che fa Taijiquan, la cerimonia del tè giapponese e alle 14 mi son spostato nel palco delle arti marziali che hanno inaugurato dei ragazzi di Alessandria che hanno effettuato delle mosse di un'arte indiana col nome che mi sfugge, molto bravi, seguiti dal Wing Chun al quale mi son interessato molto, passando per Muay Thai e Battodo.
Son poi andato a prender informazioni per lo yoga ma purtroppo la prova combaciava con gli spettacoli e ho dovuto passare, purtroppo ho avuto "poco" tempo a disposizione. Verso le 17.30 son tornato verso il palco delle esibizioni e lì ho visto uno che faceva rotare delle sfere riflesse nelle mani, fino a 6 contemporaneamente, per poi bruciarne una e facendo giocoleria con quella, molto suggestivo. Riesco a trovare un posto in prima fila successivamente, dove vedo perfettamente la cerimonia del tè cinese (poco prima ero andato allo stand per un assaggio ma si dovevano preparare per lo spettacolo) ed è stato bello, hanno addirittura chiamato una persona del pubblico ma stavolta non ho alzato la mano in tempo, peccato :|
Dopo danze e suoni mongoli (suppongo) e il duetto è stato incredibile, uno dei componenti aveva una voce incredibile e faceva dei suoni che ricorda l'agente Jones di "scuola di polizia", davvero in gambissima! Dopo tocca alla danza thai e poi ai tamburi di guerra giapponesi, suonati da una band di fama mondiale, 5 giapponesi ed un tedesco, che si son esibiti all'unisono e con melodie incredibili per 40 minuti e si son beccati applausi scroscianti e standing ovation. Il capo verso la fine ha anche perso un legno col quale suonava. Strabilianti è dir poco! La miglior esibizione che abbia visto. Finita quella, son tornato a casa in quanto iniziavo ad esser stanco e volevo cenare in famiglia.
Straconsiglio il Festival dell'Oriente, perchè mi è piaciuto molto, ma mi sarei aspettato di più, c'erano troppe bancarelle e puntavano a vendere più che a dare informazioni e farsi conoscere, salvo gli stand di arti marziali e yoga. Ci tornerei nuovamente comunque.

Dia
Messaggi: 3
Iscritto il: 23/04/2015, 20:56

Re: Festival dell'Oriente - Torino 27/3/2015

Messaggioda Dia » 24/04/2015, 12:58

Io ci sono andata nel primo weekend di apertura e l'ho trovato veramente bello anche se era un pò carente la parte della Cina a mio avviso, pochi banchi. Della Corea del Sud non c'era nulla anche se era nominata sul loro sito :cry: Bella la parte del giappone invece :)
Ho mangiato nello stand della Cina e l'ho trovato buono. Ho visitato con interessse anche la parte dedicata all'India dove mi sono fatta fare un tatuaggio mendhi. Belli anche gli spettacoli, ho visto la Danza del Leone della Cina e poi ho visto spettacoli di altri paesi (tra cui quello del Giappone dove c'era una signora giapponese che faceva vedere come si metteva un kimono)
Sei stato fortunato a vincere la poesia, io non sapevo di questi "giochi" purtroppo T_T
Spero che lo rifacciano anche il prossimo anno.

Manuel
Amministratore
Messaggi: 14
Iscritto il: 15/11/2014, 9:45

Re: Festival dell'Oriente - Torino 27/3/2015

Messaggioda Manuel » 25/04/2015, 16:11

Ah guarda, non lo sapevo nemmeno io! Mi son trovato lì e con un istinto incredibile ho alzato la mano :)
Io invece mi son perso la Danza del Leone e della vestitura del kimono, uffaaaa.. ma spero appunto nell'anno prossimo ;)
Dicevano anche corso di sushi e origami e nulla nemmeno loro, ho chiesto un po' in giro ma nemmeno loro che lavoravano sapevano, ho chiesto pure ad entrambi gli stand culinari cinesi e giappo, 0 :cry:


Torna a “Oriente”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron